LeiWebLeiWeb
Aggiornato il: 06/08/2012 14.43 | di www.leiweb.it

Al mare con il cane: le dog beach

In Italia ci sono più di cento strutture attrezzate per accogliere cani e padroni al mare. Ecco dove trovarle e come comportarsi


Al mare con il cane: le dog beach

In estate si moltiplicano le campagne anti-abbandono. Di pari passo, aumentano le richieste di soggiorni in strutture che accolgano cani e gatti, per fronteggiare le esigenze di almeno il 60% dei padroni italiani.

Le mete preferite sono le località balneari, ma la difficoltà di trovare alloggi pet friendly e spiagge attrezzate, spesso, è stata in passato un deterrente per la vacanza al mare. Oggi, però, sembra essere arrivata una svolta: da un lato aumentano alberghi e agriturismi disposti a ospitare padroni e quadrupedi, dall'altro l'accesso alle spiagge è ora regolato da ordinanze di balneazione comunali che individuano i tratti di spiaggia in cui è possibile accedere con il proprio animale, ben segnalati da cartelli.
Dove invece l'accesso ai quattrozampe è proibito, l’avviso di divieto deve riportare sul retro il numero dell’ordinanza comunale di riferimento e la data di scadenza. Attenzione a non violare le norme, si rischiano multe salate.

In Italia ci sono circa 100 strutture dog oriented, tra spiagge libere, attrezzate e lidi. In tutte, si devono rispettare regole ferree: i cani devono godere di buona salute, avere microchip, vaccinazioni e profilassi antiparassitarie regolarmente effettuate; devono essere condotti al guinzaglio fino alle aree indicate; Personal Vet
Chiedigli dritte e consigli a prova di vacanza "pet"Scriviposizionarsi a distanza da altri cani; l’animale dev’essere accompagnato ogni due ore all’esterno della spiaggia per i propri bisogni, e naturalmente eventuali deiezioni vanno raccolte e gettate negli appositi contenitori.
Inoltre non sono ammesse femmine in calore e soggetti aggressivi; i cani non devono essere lasciati soli ed è obbligatorio rispettare gli orari del “bagno”. Ogni dog beach, oltre a queste regole guida, può esigerne di proprie.

Nelle spiagge libere occorre qualche accorgimento in più: si devono creare zone d’ombra, portare acqua da bere e da utilizzare per risciacquare il cane. Per scegliere la località ad hoc, potete consultare la guida alle spiagge per cani dell'associazione Amici Onlus, disponibile anche in CD, presso veterinari e negozi per animali. E perché la vacanza al mare con Fido non si trasformi in un incubo, ecco le istruzioni su come comportarsi in spiaggia.

2Commento
12 mar 2013, 22.15
avatar
OCCUPATEVI UN PO' DI PIU' DEGLI ANZIANI CHE CI SONO NELLE FAMIGLIE E PERDETE MENO TEMPO COI CANI......
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?
sanremo 2014

attività degli amici