www.nexta.com (© Copyright (c) Nexta Media)
Aggiornato il: 09/06/2012 12:28 | di Giulia Mattioli, www.nexta.com

Abbigliamento snellente

Cosa indossare per cammuffare i chili di troppo e sembrare più snelle?


Abbigliamento snellente

I buoni propositi di dieta, attività fisica, vita sana sono andati a farsi benedire? Non riuscite a trattenere la voglia di un dolcetto a fine pasto? Tranquille, se alle privazioni proprio non sapete relazionarvi, c'è l'abbigliamento che vi viene incontro e camuffa i chiletti in eccesso: a seconda del vostro fisico e delle zone cruciali, scegliete gli abiti giusti così.

Per prima cosa, abbigliamento snellente non significa capi oversize in cui nascondersi: al contrario, se scomparite tra i tessuti rischiate l'effetto contrario. La moda mare vi viene molto in aiuto, perché di base è costituita da abiti leggeri, ampi e vaporosi. Il caftano per esempio è un ottimo alleato della silhouette a pera, con fianchi ampi e glutei pronunciati. Anche le tuniche vanno benissimo per mimetizzare la zona addome e fianchi, ma sceglietele con un taglio femminile e leggermente sfiancato.

Un eccellente stratagemma per mimetizzare la parte inferiore del corpo, è mettere in evidenza quella superiore, ossia via libera alle scollature generose! I decolleté attirerà l'attenzione. Se è la pancia il vostro cruccio, lo stile impero è quello che fa al caso vostro, mentre i fianchi larghi si camufferanno con abiti a trapezio che arrivino almeno a metà coscia.

Le gambe non proprio snelle si possono valorizzare così: scegliete pantaloni morbidi in stile harem, o solo leggermente stretti alla caviglia ma ampi sulla lunghezza. Se scegliete una gonna lunga portatela a vita alta per slanciare la silhouette. Per le più bassine invece, meglio optare per l'accostamento pantalone a tre quarti e scarpa con tacco alto.

Le braccia poco toniche si mimetizzeranno con maniche a pipistrello, mentre evitate come la peste le canotte strette. Difficile dare tanti consigli in poche righe, ma ricordate un'altra regola base: i colori scuri snelliscono, quelli chiari amplificano. Utilizzateli perciò nei punti giusti! Le stampe hanno quasi sempre effetto allargante, soprattutto quando si tratta di fantasie molto grandi.

Niente volumi se già siete robuste, mentre sceglieteli se siete magre in certi punti e volete bilanciare la silhouette. Balze, pieghe, volant, applicazioni sono perfette per chi ha un fisico esile e longilineo: ricordate che ogni applicazione ha effetto allargante. Potete utilizzare top voluminosi per bilanciare le spalle strette ad esempio, o gonne a balze se avete decolleté generoso e fianchi stretti. Ancora, se siete molto magre puntate sulla schiena, la zona sexy da scoprire.



Copyright Nexta

12Commento
5 set 2012, 08.41
avatar
forse non è il momento migliore per certi consigli,almeno per la maggioranza delle donne(quelle che non hanno sposato un figlio di Berlusconi,come lui aveva consigliato).forse qualche chilo in meno ce lo troveremo naturalmente.
6 set 2012, 06.57
avatar

vai a lavorare in fabbrica in piu' fai la madre e la moglie, vedrai che tante ****..a.t.e per la testa svaniscono.

Fate veramente schifo!!!

11 ott 2012, 16.01
avatar
la cosa più orrenda è quando si mostrano i rotoli di ciccia
7 dic 2012, 02.26
avatar

Da nermin il Mar Ott 28, 2008 4:29 pm

Ecco qui la poesia che mi ha regalato un amico poeta di myspace...
Vittorio Banda.
Originario della Sicilia...anche se il suo idioma è romano.
Io la adoro questa poesia ...secondo me è proprio bella e simpatica.


Foto scattata da lui anni fa (1982) durante un'esibizione di danza in Tunisia.

DANZA DER VENTRE

Nelle notti d’estate me rincorre un sogno strano,
me trovo in un palazzo dorato a fà er surtano.
Cento odalische tutte belle e assai agghindate,
me stanno attorno e fanno tutte le sdorcinate.

C’è una che me dà acini d’uva in modo divino,
una che me porge una coppa dorata de vino.
Poi le artre tutte insieme te iniziano a danzare
e li occhi miei nun sanno vero dove annare.

Poi te entra ‘na ballerina bella e scatenata,
e te ballà ‘na danza der ventre indiavolata.
L’occhi miei sono attaccati ar su’ ombelico
e quer che penso solo pe garbo nun lo dico.

Er sogno è bello ed ha un effetto smisurato,
sopra ar mio fisico dai freni inibitori liberato.
Me sveglio attonito, sorpreso e tutto sudato
e me convinco subbito che ho solo sognato.

Vorrei nun fare più sto sogno che è ‘na tortura,
che me affrigge e me tormenta spesso a dismisura.
Spero che nella realtà trovi una che me consola,
ma che nun sia solo er zolito sogno co’ la sola.

VITTORIO BANDA.

 

Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?